Festival dei Misteri

Festival dei Misteri

Novembre sarà in tutto il Veneto il mese del Festival dei Misteri: circa 200 eventi in oltre un centinaio località disseminate in tutte le province della regione faranno rivivere il ricco mondo semisconosciuto, ora oscuro, ora fiabesco, delle leggende e delle entità nascoste della regione. L’iniziativa è stata presentata al Castello Cini di Monselice (Padova), dove è accreditata la presenza di ben tre fantasmi.

Proprio presentando l’iniziativa il vicepresidente della Giunta regionale Franco Manzato, è stato interrotto dal fantasma, in carne e ossa, della bella Bianca, murata viva cinque secoli fa nel castello di Susegana dalla signora di Collalto che la riteneva amante del marito, che ha scelto questa occasione per ribadire al mondo la sua innocenza. Lo fa da sempre, ma sono in pochi ad ascoltarla, nelle sale del castello durante le notti di plenilunio.

Il Festival è una straordinaria occasione per riscoprire e riproporre le storie ultra millenarie di essere misteriosi, spiriti e orchi, fate e santi, demoni e anguane, spettri e fantasmi molto più numerosi di quelli reperibili in Scozia, ricordati e resi vivi dalla tradizione orale, contrastati dall’ortodossia civile e religiosa. «Non sono luoghi di paura - ha fatto presente Manzato - ma di sensazioni straordinarie; angoli di territorio affascinanti e bellissimi, ricchi di ospitalità, resa eccellente da menù da buongustai. Perchè nel Veneto, santi e mostri, ninfee e maghi, sono anch’essi attaccati alla qualità della vita che solo una terra unica e vitale come la nostra sa dare».